Ingredienti

  • Occorrente per 2 persone:
  • 2 pezzi di fegato di vitello freschi (se possibile dal macellaio)
  • 1 mela Kanzi®
  • 2 cucchiai di farina
  • 1 cucchiaio di olio di semi di girasole
  • 1 cucchiaio di burro
  • 1 pizzico di sale e pepe
  • Purè:
  • 300 g di patate farinose
  • 50 ml di panna
  • un pizzico di sale
  • un po’ di noce moscata grattugiata
  • 4 scalognetti di media grandezza
  • 100 ml circa di olio per friggere gli scalognetti

Suggerimenti per la preparazione

Una cenetta intima per due: dopo una giornata di duro lavoro
te la sei meritata. In questo piatto raffinato assaggi quello che il
sapore di Kanzi® può aggiungere ad una ricetta collaudata.

Preparazione:
Sbucciare le patate e cuocerle in acqua salata. Gettare
via l’acqua e aggiungere la crema, il burro, il sale e la noce
moscata alle patate. Schiacciare il tutto con uno schiacciapatate
o una forchetta fino ad ottenere un purè. Asciugare
successivamente il fegato di vitello e impastarlo insieme alla
farina. Sbucciare gli scalognetti, tagliarli il più sottile possibile e
mescolarli alla farina. Riscaldare l’olio in una padella e friggere
gli scalognetti fino a farli dorare. Farli quindi asciugare qualche
minuto sulla carta da cucina. Riscaldare nuovamente l’olio nella
padella e cuocere il fegato e i pezzettini di mela tagliata per 2
minuti circa, facendoli dorare da ambo i lati. Aggiungere anche
il burro. Dopo la cottura, insaporire il fegato e la mela con sale
e pepe. Versare il purè, gli scalognetti fritti, il fegato e i
pezzettini di mela su un piatto preriscaldato e guarnirlo con
dell’erba cipollina fresca tritata.

Consiglio:
Non mettere il sale sul fegato prima della cottura, altrimenti
diventa asciutto e duro. Prima di friggere gli scalognetti versare
un cucchiaio o uno stuzzicadente di legno nell’olio bollente.
Se si formano delle bolle significa che l’olio ha raggiunto la
temperatura giusta. Non riscaldare l’olio fino al punto di fumo,
in quanto produce sostanze cancerogene.